Tag : sud sardegna

HomePosts Tagged sud sardegna

Itinerari in sud Sardegna: l’Oasi di Capo Ferrato e il trekking a Monte Ferru

Alla ricerca di itinerari in sud Sardegna splendidi e poco battuti? Se amate la natura selvaggia ed incontaminata e concepite le vacanze non solo come ozio totale, ma anche come l’occasione giusta per rigenerare corpo e mente, facendo lunghe passeggiate e trekking, ecco qualche dritta! Mare mozzafiato, macchia mediterranea, profumi e sapori unici, cosa chiedere di più? Un breve distacco dal vostro soggiorno di relax a Cala Sinzias, presso il Lido Tamatete, vi consentirà di conoscere due itinerari-trekking molto interessanti, di facile percorribilità ed organizzati, per scoprire angoli nascosti del sud Sardegna. Si tratta di due percorsi naturalistici, dalla montagna al mare e viceversa, a pochi passi da Costa Rei. Suggestivi e panoramici itinerari che si snodano sull’Oasi naturale di Capo Ferrato e sul Monte Ferru e arrivano fino al faro e alle calette del promontorio. Sul posto escursioni organizzate da professionisti, che accompagnano i visitatori alla scoperta di tesori dell’isola sconosciuti ai più. L’Oasi di Capo Ferrato, angolo di paradiso in sud Sardegna L’Oasi di Capo Ferrato dà il nome al promontorio roccioso e alla spiaggia omonima. Una località suggestiva ed incontaminata situata a nord di Costa Rei, nel territorio del Sarrabus, lungo la costa orientale del sud Sardegna. Per arrivarci dal Lido Tamatete prendete la direzione nord e raggiungete Costa Rei attraverso la Nuova SS 125; proseguite in direzione Capo Ferrato fino al piccolo borgo, quindi girate a destra in una strada sterrata e percorretela fino a raggiungere la spiaggia. Capo Ferrato si trova a circa 24 km e poco più di mezz’ora d’auto dal Lido Tamatete. Cala Pira e l’isola di Serpentara: mare turchese e panorami mozzafiato nella Sardegna meridionale La località è caratterizzata da un antico Faro di origine novecentesca, raggiungibile in circa un’ora di camminata dalla spiaggia, collocato in una posizione solitaria e panoramica ad un’altezza di oltre 50 metri, dalla quale è possibile avere una vista eccezionale su tutta la Costa Rei. Proseguendo in direzione Nord si arriva a un antico imbarcadero del periodo bellico. La cornice di questa oasi naturalistica aperta dal 2013 è completata da antiche torri, fiori rari e coralli, e dalla presenza dei fenicotteri rosa. Il trekking a Monte Ferru Il trekking a Monte Ferru è una tappa obbligata per chi vuole conoscere a fondo la bellezza dell’Oasi di Capo Ferrato. Proprio da lì se ci si rivolge verso l’entroterra si vede il massiccio di origine vulcanica di Monte Ferru, raggiungibile con un trekking di circa 10 chilometri che parte proprio dal villaggio di Capo Ferrato. Percorrendo il sentiero aperto di recente ci si imbatte in rocce modellate dal vento e piante di lentisco e ginepro; percorrendolo tutto si arriva fino ad una torre costiera del 1400, dalla quale è possibile scorgere il litorale compreso fra Porto Corallo e Capo Carbonara. Da qui il percorso va avanti fino alla discesa al mare, approdando nelle due splendide cale di Porto S’Ilixi e Cala Sa Figu. ... [+]

La spiaggia di Punta Is Molentis: gioiello ‘nascosto’ del sud Sardegna

Dal Lido Tamatete, qualora vi venisse voglia di spostarvi in giornata, sappiate che troverete tanti paradisi a pochi minuti d’auto da voi. Cosa vedere nel Sud Sardegna? Certamente la meravigliosa spiaggia denominata Punta Is Molentis, che prende il nome appunto da “is molentis”, gli asini che in passato venivano utilizzati per il trasporto del materiale estratto dalle cave di granito circostanti. Le rocce granitiche emergono in tutta l’area come relitti, incorniciando ogni scorcio. E’ facilissimo arrivarci dallo stabilimento Tamatete: scendendo verso sud (direzione Villasimius) percorrete in auto la Strada Provinciale 18 e in circa venti minuti (8 km circa) sarete giunti a destinazione. La spiaggia di Punta Is Molentis a Villasimius: uno dei tesori del sud Sardegna Un angolo di paradiso conosciuto non da tutti nel quale non si arriva ‘per caso’, poiché le indicazioni stradali scarseggiano e solo se tra voi c’è un sardo conoscitore della sua terra è possibile arrivarci senza il rischio di perdersi. L’area è immersa nella macchia mediterranea, il parcheggio (piccolo) è custodito e a pagamento e l’auto va posteggiata lungo la strada. Il consiglio è di arrivare nella primissima mattinata poiché a rendere straordinariamente magica e suggestiva la caletta è proprio la sua dimensione: un piccolo ‘salotto’ di sabbia bianca finissima che lascia spazio a scogli levigati dal maestrale e dall’acqua, il tutto in una cornice dove la natura selvaggia impera magicamente. Se ti stai chiedendo cosa vedere nel sud Sardegna, sappi che la spiaggia di Punta Is Molentis è certamente da podio. Perla nascosta e tutta da scoprire nella costa sud-orientale dell’isola, è stata in diverse occasioni location di spot pubblicitari. Il mare, come sempre in Sardegna, è di un turchese che abbaglia. Cala molto riparata dai venti per la sua conformazione ‘ad istmo’, permette di fare bagni rilassanti in un mare quasi sempre piatto e dal fondale poco profondo, ideale anche per i più piccini. Dal Lido Tamatete arrivare in questo luogo incantato è davvero facile: basta percorrere per pochi minuti la provinciale panoramica per Castiadas e Costa Rei. Itinerario panoramico a Punta Is Molentis: come arrivare al caratteristico sperone roccioso La spiaggia è circondata da rocce alte fino a 15 metri e alle sue spalle si trova una suggestiva collina che cela resti di nuraghe. A prima vista, una volta scesi in spiaggia, non si nota il gioiello nascosto: quell’enorme sperone roccioso che si erge nel promontorio nella estremità opposta della cala. Per raggiungerlo serve percorrere un breve itinerario naturalistico che offre un panorama mozzafiato. Bisogna salire (armati di scarpe da ginnastica) sul lato est della cala, andare oltre il ristorante “I due mari”, per giungere infine al suo cospetto e trovarsi davanti una roccia di granito che sembra un’opera d’arte collocata lì per rendere il panorama ancor più indimenticabile. Insomma, il punto perfetto per fare dei selfie ‘vista mare’, e che mare!   ... [+]