Blog

HomeSardegna del SudMangiare in Sud Sardegna: menu di terra e di mare, alla scoperta della cucina dell’isola

Mangiare in Sud Sardegna: menu di terra e di mare, alla scoperta della cucina dell’isola

Cosa mangiare in sud Sardegna? Le alternative non mancano davvero. L’offerta eno-gastronomica è tamente variegata, gustosa e originale che ce n’è per tutti i palati…

La cucina sarda meridionale si è forte della ricchezza di  materie prime e prodotti tipici locali, che danno a vini e pietanze sapori semplici e delicati, oppure decisi e ricercati. Alla elevata qualità degli ingredienti corrisponde quasi sempre equilibrio e raffinatezza di sapori.

La Sardegna meridionale non offre dunque solo arte, storia, paesaggi mozzafiato e mare d’incanto, ma anche una cucina tutta da scoprire ed assaporare, con menu di pesce e carne ricchi di sapore. L’estate 2018 in Sardegna meridionale va dunque considerata anche come un viaggio eno-gastronomico alla scoperta dei sapori unici e genuini che questa terra offre.

Mangiare in Sud Sardegna: la fregola ai frutti di mare

Se durante le vostre vacanze in Sardegna meridionale desiderate scoprire e gustare a tavola le pietanze a base di pesce, sappiate che un primo piatto unico nel suo genere – che vi consigliamo vivamente di assaggiare – è la Fregola sarda ai frutti mare. In sardo detta “cocciula”, questa pasta di semola fatta a ‘pallini’, lavorata rigorosamente a mano e spesso tostata, viene cucinata solitamente con vongole e/o gamberi, e in alcune varianti anche con cuori di carciofo spinoso (rigorosamente sardo), pepe rosso, vino bianco e prezzemolo. Piccante e gustosa, è un primo piatto leggero e saporito.

Come secondi, tra le varie pietanze, segnaliamo le patate e il polpo in insalata, oppure l’orata al forno con pomodorini e patate o ancora la “burrida“, gattuccio di mare lessato con aglio, fegatini del pesce e noci tritate. Il vino da accompagnare ai questi piatti è ovviamente il bianco tipico della Sardegna meridionale, il Nuragus: coltivato prevalentemente a sud, fra Oristano e Cagliari, si tratta di un vitigno a bacca bianca da cui si ottengono vini bianchi Nuragus di Cagliari DOC, dalla media alcolicità.

Culurgiones

Sardegna meridionale: i sapori unici dei ‘malloreddus’ e del Porceddu

Arriviamo dunque al menu di terra, tipico della Sardegna meridionale, che vede primeggiare due primi piatti molto saporitie: Is Malloreddus, pasta a forma di conchiglia grande circa 2 cm che grazie alle striature esterne e la cavità interna raccoglie e contiene al meglio il suo condimento tradizionale, ovvero il ragù di salsiccia e/o carne di manzo tagliata a tocchetti cucinato con salsa di pomodoro, aromatizzata con basilico, zafferano e alloro. A completare ed arricchire il piatto una spolverata di Pecorino sardo.

Un altro primo piatto tipico del Sud Sardegna sono Is Culurgiones, ravioli farciti di un mix di formaggi (Caprino, Vaccino, Pecorino), un pizzico di zucchero, zafferano e scorze di limone, conditi con una salsa leggera di pomodoro.

Mentre tra i secondi piatti della cucina sarda spicca il Porceddu, maialino da latte cotto allo spiedo. La cottura è lunga e lenta, il risultato finale è quello di una carne saporita e dalla consistenza ‘cremosa’; il gusto è affumicato, aromatizzato con le foglie del mirto. Da accompagnare con un rosso di struttura come il Cannonau.

Scritto da

L'autore non ha ancora inserito informazioni sul suo profilo.

Lascia un commento